A cent'anni dalla nascita di Aldo Modo, il romanzo di formazione

Pubblicato il 07/05/2017

«Forse da qualche parte nell’oceano un capitano Achab stava lottando contro una balena bianca, oppure un vecchio Santiago aveva catturato un gigantesco marlin» immagina il giovane protagonista del romanzo. Solo il mare infatti, che lui vede e ammira, è abbastanza vasto e misterioso da poter rivaleggiare con la sua fantasia.

Ambientato a Bari, tra maggio e giugno 1978, nel periodo tra il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro, questa storia potrebbe definirsi come la fuga di un bambino dal mondo degli adulti. Il protagonista intuisce che il padre, simpatizzante delle BR, conduce una doppia vita: impiegato modello di giorno e avventuriero di notte; la madre è rinchiusa in un manicomio perché sente “voci dall’aldilà”. Uno dei pochi punti di riferimento per il ragazzino è dunque la nonna Elvira.

Mentre sul nuovo televisore a colori scorrono quotidianamente le immagini della cronaca del sequestro del presidente della DC, il protagonista si rifugia nel suo piccolo mondo dorato con Teo, sottraendosi alle contraddizioni e alla crudeltà degli adulti.

Il protagonista (il cui nome è citato una sola volta) è un personaggio che vive all’ombra dei grandi eventi della storia. Ma l’Autore ne fa un punto di vista privilegiato per osservare ciò che lo circonda. Da tale prospettiva, un mondo disperato, dove il passato coi suoi valori sembra deteriorato, viene presentato con una scrittura che a tratti registra la banalità e l’illogicità della conversazione quotidiana. Allo stesso modo l’emozione viene contenuta nel tipico understatement hemingwayano, in un distacco che diventa una tecnica, in una visione tragica, grottesca, allusiva, amara della vita.

Sullo sfondo, le grandi questioni del senso di quanto ci circonda, della sofferenza, della lotta tra il bene e male, della morte. Il tutto attraverso lo sguardo di un bambino, di chi non è ancora stato sopraffatto dalla parte oscura, maledetta, che è presente in ognuno di noi.


Pubblicato da La Redazione

Aggiungi un commento


Aiutaci a sapere se sei un essere umano o un robot.
Per questioni di sicurezza informatica, digita nel campo "codice di sicurezza" il codice alfanumerico che leggi nell'immagine qui sotto.

captcha codice